Polizza RC per Medico Ospedaliero Dipendente con Extramoenia: le novità.

Negli ultimi tempi è stata introdotta sul mercato un’Assicurazione rc professionale medici che copre contemporaneamente sia l’attività del medico in qualità di Dipendente del SSN che l’attività in libera professione in extramoenia.

Il mercato ormai è da molti anni orientato ad assicurare i Medici dipendenti con intramoenia con polizze anche in convenzione mentre la polizza che copre anche l’extramoenia – contemporaneamente alla colpa grave per l’attività ospedaliera – costituisce una novità.

In riferimento alla libera professione viene coperta l’attivitá esercitata dall’Assicurato al di fuori della Struttura Sanitaria Pubblica (attivitá extramuraria) per ogni somma che questi sia tenuto a pagare a terzi, quale civilmente responsabile ai sensi di legge per un fatto colposo (lieve o grave), di errore o di omissione, commessi nell’esercizio dell’attività professionale di medico e nella conduzione del relativo studio o ambulatorio.

Dipendente con Extramoenia: cosa è escluso dalla polizza.

Sono escluse da tale copertura le attività invasive, le diagnosi prenatali, le mancate e/o tardive diagnosi prenatale, le ecografie prenatali, le diagnosi di tumore, le mancate e/o tardiva diagnosi di tumore, esercitate dall’Assicurato al di fuori della Struttura Sanitaria Pubblica.

Cosa si intende per atti invasivi?

La penetrazione chirurgica in tessuti, cavità o organi, compreso l’uso di bisturi, retrattori e ogni tipo di sonde diagnostiche; la sutura di ferite traumatiche maggiori;l’applicazione di cateteri cardiaci e l’esecuzione di tecniche di angiografia o angioplastica; parto, sia naturale che cesareo; qualunque altro intervento ostetrico o ginecologico durante il quale possano verificarsi sanguinamenti; la manipolazione, la sutura o la rimozione di tessuti orali o periorali, inclusi i denti;l’iniezione di sostanze per finalità estetiche; l’utilizzo del laser non strettamente connesso a procedure cutanee.

In riferimento  all’attivitá professionale esercitata dall’Assicurato alle dipendenze del Servizio Sanitario Nazionale (dipendente con extramoenia) la polizza copre ogni somma che questi sia tenuto a versare esclusivamente a seguito di sentenza definitiva pronunciata dalla Corte dei Conti, con accertamento della colpa grave dell’Assicurato.

Operatività territoriale delle garanzie

L’assicurazione vale per i Sinistri originati da fatti dannosi accaduti o comportamenti colposi posti in essere in qualsiasi paese del mondo, esclusi gli Stati Uniti d’America, il Canada, le Isole Vergini e i territori sotto la loro giurisdizione.

E’ tuttavia condizione essenziale per l’operatività dell’assicurazione che le pretese dei terzi danneggiati e le eventuali azioni legali che dovessero derivarne siano fatte valere in Italia.

Gli Assicuratori pertanto non sono obbligati per Sinistri derivanti da richieste di risarcimento fatte valere in paesi diversi dall’Italia, salvo nei casi di delibazione secondo la legge italiana di sentenze di paesi diversi dall’Italia.

Tale polizza prevede un massimale di 5.000.000,00 €, una retroattività pari a 10 anni e non prevede franchigia.

 

Termini tecnici

 

RETROATTIVITA’:  periodo antecedente alla data di stipula della polizza.

MASSIMALE: Importo massimo che la Compagnia si impegna a pagare in caso di sinistro.

FRANCHIGIA:  Importo prestabilito che in caso di sinistro resta a carico dell’assicurato.

I premi variano a seconda delle specializzazioni partendo da un premio annuo di 749,00€.

 

 

I nostri uffici sono a completa disposizione per qualsiasi informazione.



Ultima modifica: