La polizza rc professionale è diventata obbligatoria per i medici e più in generale per il comparto sanitario da Agosto 2014. La legge ha introdotto l’obbligatorietà di stipula della polizza professionale in maniera insistente negli ultimi anni, fino ad arrivare all’estensione dell’obbligo ad agosto 2013 per tutte le professioni non sanitarie e da agosto 2014 anche per il comparto sanitario.
Già nel 2012 e 2013 si è assistiti ad un tentativo dello Stato Italiano a rendere obbligatoria la polizza rc professionale per tutte le professioni, ma le difficoltà di individuare una linea guida comune per la scelta di una polizza che fosse conforme ad eventuali dettami di legge ha infatti imposto al legislatore la necessità di prorogare prima dal 2012 al 2013 e poi dal 2013 al 2014 l’obbligatorietà della polizza professionale limitatamente all’area medico – sanitaria.

L’articolo 44 comma 4-quarter relativo alla Legge 98/13 ha infatti prorogato al 15/08/2014 l’assicurazione obbligatoria per i medici.

Notiamo che l’ingresso dell’obbligatorietà della polizza rc professionale per  medici non ha comportato una notevole corsa alla stipula, come è invece avvenuto per le altre professioni, in quanto i medici sono sempre stati molto sensibili sulla necessità di una copertura assicurativa a prescindere dall’entrata in vigore dell’obbligo di legge.

E’ invece esclusa dall’assicurazione professionale obbligatoria l’area dei Medici dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale. La loro Struttura di appartenenza è obbligata a coprire a favore dei predetti medici la responsabilità per colpa lieve così, come più in generale, per i dipendenti e i funzionari delle strutture pubbliche. Pertanto per i medici ospedalieri il mercato propone assicurazioni limitate alla sola colpa grave.

Assicurazione professionale obbligatoria e specializzazioni ad alto rischio

Se da un lato viene imposta l’obbligatorietà per la stipula della polizza professionale ai medici, dall’altro alcune specializzazioni ad alto rischio come ginecologi, chirurghi plastici, ortopedici, anestesisti e più in generale medici che effettuano interventi chirurgici possono trovare sul mercato offerte che superano tranquillamente i 10.000 euro/anno e, in casi di sinistri pregressi, le Compagnie potrebbero anche rifiutarsi di stipulare la polizza.

 



Ultima modifica: